Cosa succederà

Non possiamo sapere esattamente cosa accadrà, perché l’OpenCon è una non-conferenzaexternal_link_icon i cui contenuti sono determinati, spesso anche dinamicamente nel corso della stessa, dai partecipanti stessi. Sembra una pazzia, eppure… funziona alla grande!

Tutto ciò che gli organizzatori fanno, pertanto, è di organizzare gli spazi e i tempi, dopodiché tutti insieme co-creeremo questo evento. Ogni partecipante è anche un potenziale relatore (solo se lo vuole!) e se hai una bella idea, sei il benvenuto a farla accadere!

Ai partecipanti, in ogni caso, dopo la prenotazione verrà inviato un link ad uno spazio di lavoro dove proporre i workshop che intendono tenere e dove leggere quelli proposti dagli altri, ma la maggior parte dei workshop, di solito, vengono proposti durante l’incontro stesso. E, ovviamente, come è nello spirito dell’OpenCon, nessun obbligo per nessuno! Se vuoi venire e fare solo da partecipante, sei più che benvenuto.

A titolo informativo, ecco alcuni dei temi sui quali si sono tenuti workshops nelle edizioni precedenti:

  • Aspetti pratici del poliamore per principianti,
  • Comunicazione nonviolenta per la sana risoluzione dei conflitti,
  • Sesso più sicuro,
  • Equilibrio lavoro/relazioni,
  • Poliamore e politica,
  • Poliamore solista e anarchia relazionale,
  • Come e quando fare il coming-out poli,
  • Poly-privacy: equilibrio fra trasparenza e riservatezza delle informazioni fra partner,
  • Poliamore e femminismo,
  • Attivismo poliamoroso,
  • Negoziare le gerarchie,
  • Aspetti legali del poliamore.

Si sono anche tenute sessioni di consapevolezza corporea, contact improvisation, introduzione al tantra, cuddle parties e serate open mic.

La pianificazione delle giornate, comunque, è già definita e sarà la seguente:

I workshop si terranno su più tracce parallele, a seconda del numero di partecipanti e di proposte.

La Blue hour è un’opportunità (mai un obbligo!), alla fine di una giornata probabilmente piena di emozioni e nuovi vissuti da elaborare, per riunirsi in un gruppo più ristretto di persone con le quali condividerli e cui eventualmente chiedere supporto.